Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Bestiario" della Cittadella: ancora occupazioni, rifiuti abbandonati e abusi

Pubblichiamo l'ennesimo elenco di mostruosità che affliggono la fortezza, impermeabile a tante denunce già avvenute in passato. Assessori e cittadini denunciano situazioni fuori controllo, ma senza un'attività di custodia chiunque può disporre degli spazi in maniera indisturbata. Sciaudone: "siamo una città senza memoria"
ALESSANDRIA - Nel medioevo con il termine "bestiario" ci si rifaceva a cataloghi di animali reali o mitologici, compilati in elenco e descritti poi ciascuno in maniera minuziosa. La nostra amata fortezza purtroppo, dall'addio dei militari, che per decenni ne avevano garantito perlomeno il mantenimento del decoro, è diventata un contenitore di mostruosità non indifferente, e ancora oggi si arricchisce sempre più di manifestazioni d'incuria e di degrado. 

Quella che presentiamo non è certo la prima denuncia sugli effetti del mancato controllo di ciò che avviene in Cittadella, ma il minimo che si possa fare è, periodicamente, tornare a denunciare il non rispetto delle leggi e la pericolosità di quanto avviene in una struttura che potrebbe essere un grande vanto per la città e uno dei monumenti di grande rilevanza non solamente a livello italiano ma europeo. 

Ecco, dunque, un nuovo capitolo del nostro "bestiario" delle denunce su quanto avviene all'interno della fortezza. 

OCCUPAZIONI
L'ultima documentazione a riguardo viene da Gianni Senetta, cittadino con all'attivo centinaia di denunce su situazioni degrado in città. Come già avevamo raccontato tempo fa (e nulla pare essere cambiato) è possibile accedere ai fossati della Cittadella in ogni momento, sfruttando un accesso incustodito da via Giordano Bruno. Da lì si dischiude un mondo a parte, costruito fra i fossati, fatto di orti abusivi (e sarebbe probabilmente il male minori) e di occupazioni, con persone che dormono all'interno della fortezza, accendono fuochi liberi per scaldarsi, utilizzano le casematte e le fortificazioni lungo i bastioni come magazzini, talvolta chiudendo gli spazi con lucchetti e catene. 

 

MAGAZZINI NON AUTORIZZATI E ABBANDONO DI RIFIUTI 
Il nostro nuovo tour viene effettuato grazie al consigliere di Forza Italia Maurzio Sciaudone, da sempre "paladino" della difesa della Cittadella, spesso rimasto inascoltato, nonostante denunci (ormai a tre amministrazioni differenti, anche per colore politico) tutta una serie di irregolarità


"La verità è che siamo un popolo senza memoria" dichiara sconsolato, mentre ci giuda alla "scoperta" di quanto viene lasciato alla fine della manifestazioni, e che puntualmente resta a carico del comune che poi lo deve smaltire, o dei rifiuti nascosti o abbandonati nell'infinita rete di cunicoli e gallerie della fortezza.

"Ci sono detriti post alluvione che andrebbero smaltiti secondo precisi protocolli, perché da considerare materiali inquinanti, vecchi condizionatori, scarti di ogni genere. Per liberare tutti questi spazi servirà un lavoro immane, soprattutto se invece che iniziare a portare via ciò che c'è queste nefandezze continuano ad essere accumulate e crescono di numero" racconta Sciaudone. 

Ma non si tratta solamente di aree abbandonate: alcuni di questi "depositi" sono stati creati scientemente, pur senza autorizzazione, da chi occupa spazi in Cittadella. E' il caso, per esempio, sottolinea il consigliere Sciaudone, di "una pila di pneumatici ospitata in uno degli spazi gestiti dal Bersaglieri. Nessuno sa perché si trovino lì e nessuno ha autorizzato questo magazzino. C'è chi prende soldi affittando quegli spazi come deposito? E' un favore fatto a qualcuno? Non è dato saperlo, anche perché qui ci sono diversi capannoni che vengono chiusi a chiave, e non si sa bene chi abbia accesso alle strutture, che non sono però facilmente ispezionabili". 


INTERVENTI DI MURATURA NON AUTORIZZATI

Mentre la Sovraintendenza, durante i sopralluoghi che compie, si indigna per qualche cartello che non è coerente con il contesto storico della fortezza, c'è chi negli anni ha adottato soluzioni "fai da te" e non autorizzate per risolvere piccoli e grandi problemi. E' il caso, per esempio, racconta Sciaudone: "del ristorante costruito da Amag e nella disponibilità del Comune, che ha un ingresso ricavato ex novo e costruito con mattoni nuovi, giustapposti a quelli del '700, eppure noi militari quando abbiamo lasciato la fortezza ne avevamo lasciati moltissimi originali, che si sarebbero dovuti utilizzare per interventi di questo tipo".  

E' andata peggio, pare, per gli spazi che ospitano la mostrano delle divise storiche e il gruppo di volontari dei Bersaglieri: "da semplici custodi della mostra si sono allargati senza alcuna autorizzazione scritta - denuncia Sciaudone - tanto da arrivare ad abbattere alcune tramezze nei locali affidati loro e a fare una gettata di cemento per rendere più agevole l'accesso a un punto panoramico. Se l'intento è nobile è comunque inaccettabile che lavori di questo tipo vengano fatti senza interessare la Sovraintendenza e senza rispettare la natura storica degli edici. Praticamente i Bersaglieri hanno realizzato lì un circolo privato, senza però che nessuno li abbia autorizzati a farlo". 

Domani pubblicheremo la seconda parte di questa ennesima denuncia relativa ai mali che affliggono la nostra amata fortezza. 











 
2/11/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano