Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Aspal deve morire?: “Ecco la sensibilità di questa Giunta”

Svariati i comunicati dei diversi ordini sindacali in risposta alle parole usate dall’assessore Ferraris nell’intervista sul programma di mandato. Rsa Aspal: “promesse dell’amministrazione sistematicamente false”. Uil Tucs: “arrabbiati e offesi”. Confederali: “ci dicano chi è il vero sindaco”
ALESSANDRIA - A poche ore di distanza dall’intervista all’assessore Matteo Ferraris sui temi della verifica al programma di mandato, i sindacati a più voci esprimono la propria indignazione “per i termini offensivi utilizzati dagli esponenti di questa Giunta, che meritano pronte scuse”, come chiedono i rappresentanti Rsa di Aspal, i quali spiegano: “apprendiamo ora in maniera pubblica la posizione dell’amministrazione. Appare netta la volontà di far pagare tutto il dissesto alle persone più deboli presenti in comune, a dispetto di tante dichiarazioni prive di fondamento fatte finora”. I sindacati contestano però anche alcune affermazioni nel merito, spiegando: “abbiamo tutti i carteggi delle richieste intercorse con il comune, per chiedere incontri che puntualmente non venivano svolti. Ci era stato promesso, anche questa settimana, un tavolo che però non è ancora stato convocato. I giornali sono testimoni delle tante preoccupazioni espresse in merito alla mancanza di copertura per la Cassa integrazione straordinaria, che l’assessore ha sempre rispedito al mittente con fare arrogante. Invece la gente è a casa senza alcun reddito, e dei corsi di formazione non c’è traccia. Per questo ringraziamo tutta la giunta, e Ferraris in particolare, che sta lavorando a un nuovo piano industriale fatto solo di tagli. Ma non sono da meno neppure il ragioniere capo Antonello Zaccone e il segretario generale Giuseppe Formichella. Ma è la maggioranza in generale ad aver deluso le promesse, anche quando si trattava di documenti scritti. La verità è che noi non dimentichiamo che le persone sono essenziali. Dire che Aspal deve morire è offensivo e ci aspettiamo pronte scuse da parte dell’assessore”. 

Sulla mancanza di sensibilità punta il dito anche la segreteria di Uil Tucs, che per voce di Maura Settimo racconta: “quella di Ferraris pare essere la risposta che aspettavamo per un nuovo incontro. Siamo senza parole per i termini che ha utilizzato, e che ben dimostrano la sensibilità di questa Giunta nei confronti delle persone. L’amministrazione non si è mai preoccupata, neppure con una telefonata di cortesia, di informarsi di come stessero vivendo le persone senza la cassa integrazione da loro promessa e come le cose potrebbero evolvere. Una compagine di governo non può fare affermazioni del genere e poi proseguire come se nulla fosse. Queste parole sono una provocazione che incentiva lo scontro. Certe dichiarazioni sono come benzina sul fuoco in un momento già di forte tensione per la città. Ritengo che anche il prefetto debba tenere conto di certi comportamenti dell'amministrazione che certo non aiutano a garantire la pace sociale".

Non poteva mancare la reazione dei Confederali, Cgil, Cisl e Uil. Se da un lato le tre segreterie provinciali esprimono soddisfazione per le "buone notizie" arrivate dalla Capitale per il destino di Alessandria, dall'altro colgono l'occasione, dopo l'intervista dell'assessore Ferraris, per puntare il dito contro l'amministrazione di Rita Rossa. "Se quella delineata fino ad ora è davvero la strada che il sindaco (quello eletto) vuole seguire - scrivono i sindacati - la preoccupazione materiale per la sorte dei lavoratori tutti e dei servizi resta altissima.  Dobbiamo attenderci altre e ben più pesanti ricadute sui lavoratori, oltre ai prezzi già pagati fin qui.  Non siamo d'accordo, non possiamo accettare macelleria sociale". In realtà l'augurio è che "per i lavoratori e per la città, la linea del Sindaco e della maggioranza che la sostiene non sia questa".
30/10/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano