Alessandria

Appelli da Casalbagliano: "senza interventi ci saranno altri crolli". Barosini: "situazione seria, serve pazienza"

Dopo il crollo di parte del tetto dell'ex scuola si moltiplicano gli appelli degli abitanti, preoccupati per la presenza di altre strutture pericolanti. L'Amministrazione promette interventi celeri, ma sottolinea la difficoltà nel reperire risorse e l'impossibilità di far fronte a ristrutturazioni troppo articolate. "Priorità a sicurezza e igiene"
ALESSANDRIA - "Non c'è solo l'ex scuola a preoccupare, ma anche l'ex dopolavoro delle Poste e soprattutto il Castello. Se non ci sono stati feriti dopo il crollo dei giorni scorsi è per puro caso, abbiamo segnalato più volte il grave stato di abbandono in cui queste strutture versano da tempo, servono interventi" urgenti.

A prendere la parola sono privati cittadini e i membri del Direttivo del Comitato di Casalbagliano, che hanno rivolto l'ennesimo appello perché il paese venga messo in sicurezza.

A nome della Giunta risponde l'assessore ai lavori pubblici Giovanni Barosini: "abbiamo un quadro ben preciso della situazione, che certo è complessa. l'ex scuola è di proprietà di Svial, società del Comune ormai in liquidazione. E' chiaro che abbiamo il dovere di garantire la sicurezza di strutture pericolanti, ma dovremo capire come potremo agire tanto da un punto di vista giuridico quanto da quello economico, e questo richiede necessariamente un tempo tecnico. Abbiamo già dato mandato al personale di Palazzo Rosso di prendere in mano la situazione e di farlo in maniera più seria e rigorosa rispetto al passato, non si può guardare dall'altra parte quando succedono certe cose". 

Sulle tempistiche e la portata di un intervento però le certezze si fanno meno solide: "nei prossimi giorni dovremo prendere una decisione, ma bisogna anche essere realistici. Verrà fatta una stima - spiega Barosini - ma se l'intervento costasse 500 mila euro è chiaro che non sapremmo dove trovarli.
La priorità sarà comunque la messa in sicurezza delle strutture e il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie. Chiediamo comprensione ai cittadini, sappiamo che hanno ragione ma non si può neppure pretendere che questa Giunta risolva in pochi giorni situazioni annose che si trascinano da molto tempo. Intanto ho dato mandato all'ingegner Fasciolo del Comune di provvedere ad avviare i lavori per l'illuminazione di via Marinetti. Anche quella è una richiesta dei cittadini di Casalbagliano che viene fatta da tempo e siamo contenti di poterla finalmente soddisfare". 

6/11/2018
Marco Madonia - marco.madonia@alessandrianews.it