Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Amag Ambiente: "il rischio ora è sulla scelta dell'Amministratore unico con pieni poteri?"

Una “modifica della modifica” sarà affrontata dal Consiglio comunale allo statuto di Amag Ambiente, già una volta rivisitato sotto l'amministrazione Cuttica. “Illegittimi alcuni poteri vincolanti dati al Comitato di Controllo analogo, ad esempio sui bilanci”. Ma c'è chi solleva perplessità: “allora forse tutelava di più un CdA che non un amministratore unico....” insomma una questione anche politica e non solo giuridica....
 ALESSANDRIA - Di fatto è una questione giuridica. Ma nella sostanza e vista la situazione alessandrina in materia di rifiuti diventa anche una questione politica, di “scelte” dell'attuale amministrazione. Almeno questa sembra essere la visione di alcuni esponenti della minoranza Pd, come l'ex assessore Giorgio Abonante.

Il nocciolo della questione è una “modifica della modifica” di statuto di Amag Ambiente: a novembre era stato fatto il passaggio da Consiglio di Amministrazione (nella foto quello dimissionario, ndr) ad Amministratore unico per la guida della ex Amiu, proprio in vista della nuova scelta ai vertici dell'azienda da parte della parte politica che aveva vinto le elezioni, il centrodestra. Questo passaggio, allora giustificato come quasi un “obbligo di legge” secondo i dettami della Legge Madia era però sostenuto da un aumento di potere del Comitato di Controllo analogo (prima presieduto da Penna, e passato in mano a Ravazzi, consigliere comunale della Lega) che otteneva un potere “vincolante” sia per i bilanci dell'azienda, che per i piani industriali e altri documenti di controllo.
Ora a distanza di mesi salta fuori un aspetto “notarile”, cioè di legge, che fa cambiare tutto: “è illegittimo attribuire un parere vincolante al Comitato di controllo analogo per l'approvazione dei bilanci” spiega l'assessore Davide Buzzi Langhi. Da qui la modifica da fare, togliendo questo “potere”.

Il capogruppo Diego Malagrino, dai banchi di minoranza,  chiede che venga aggiunto che “sebbene venga meno il potere vincolante, resti comunque in capo al Comitato di controllo la possibilità di visualizzare ed esprimersi sui bilanci di Amag Ambiente” pur non caratterizzandone vincolo sulla successiva approvazione. Che però ragionando bene fa balzare all'occhio come “senza questo maggiore potere, forse è un maggiore rischio la figura dell'Amministratore unico”. Tutta la guida e il potere in mano ad un solo uomo? “Considerando che non si sa nemmeno ancora chi sia. Se un politico, un super tecnico esperto della filiera rifiuti” aggiunge Abonante. Come a dire che forse, a questo punto, una maggiore garanzia sarebbe data se si tornasse ad avere un Consiglio di Amministrazione, più membri, più voci, rispetto ad un uomo-solo.

Anche perché questa questione va inserita nel contesto che Alessandria sta vivendo per quanto riguarda l'emergenza rifiuti e il caso Aral. “Ed è qui che diventa automaticamente una questione anche politica e non solo burocratica” spiega Abonante. Una questione di scelte: “fatte allora (a novembre) con la strada dell'Amministratore Unico, quelle di adesso che vedono però cadere il maggiore potere di chi dovrebbe essere l'organo di Controllo di una sola figura al comando di Amag Ambiente. Figura che non c'è ancora e che dovrà vedersela con una situazione pesante, con possibilità di un passaggio di Aral proprio dentro Amag Ambiente per risolvere l'emergenza rifiuti”.

Perché come molto spesso accade: a difficoltà si sommano difficoltà. E la differenza la fanno le “scelte”. Questa sera tocca al Consiglio comunale esprimersi. 
18/05/2018

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Ponte Morandi: le drammatiche immagini dopo il crollo
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Tim Cup: Alessandria-Giana Erminio 0-1 Le foto di Gianluca Ivaldi
Centauri 2018: primo gruppo
Centauri 2018: primo gruppo
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Inaugurazione nuovo show-room Citro?n Grandi Auto
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Mense: presidio sotto palazzo Rosso di lavoratori e sindacati
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Inaugurato il progetto Lara: gli amici a 4 zampe entrano in Ospedale
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Uno sguardo al futuro: undici artisti indagano sul nostro domani
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Inaugurato il nuovo Centro Giovani ai Giardini Pittaluga
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato
Operazione Black and White dei Carabinieri contro il capolarato