Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cultura e Spettacolo

All'Alessandrino “Molto rumore per nulla”

Venerdì 5 aprile la commedia di Shakespeare interpretata dalla compagnia Gank. Promozione speciale: acquistando due biglietti per ogni spettacolo verrà offerto un ulteriore biglietto omaggio
ALESSANDRIA - Venerdì 5 aprile alle 20,45 al Politeama Alessandrino (via Verdi 12) la Compagnia Gank, in coproduzione con il Festival Teatrale di Borgio Verezzi e il Teatro Stabile di Genova, presentano la commedia di William Shakespeare Molto rumore per nulla, con la regia di Alberto Giusta. Un autorevole ed eccellente critico shakespeariano definì questa commedia “a Rolls-Royce of a play”. E in effetti grazie alla complessità e flessibilità della struttura, alla ricchezza dei toni, alla varietà dei personaggi, la commedia pulsa di una incantevole vitalità. Nella velocità straordinaria di una lingua spiritosa, ironica, frizzante, il suo mondo brilla per sofisticazione e varietà. Questo mondo è ricco anche di ombre; per questo non è sbagliato dire che in questa commedia c’è posto per il tragico. C’è il buono e il cattivo, c’è il principe e c’è il servo, il fool, il clown, il nobile, il cortigiano, il giusto e lo sciocco, tutti vicini, tutti insieme nella stessa sarabanda.

Il ricco Leonato accoglie nella sua casa il principe Don Pedro di ritorno dalla guerra insieme ai suoi più stretti compagni. Un’atmosfera gaia e leggera fa da sfondo agli amori tra il giovane Claudio e la dolce Ero e tra i litigiosi Beatrice e Benedetto. Nell’imminenza delle nozze di Claudio ed Ero, Don John, geloso del favore che Claudio gode presso Don Pedro, fa di tutto per screditare Ero e impedirle così di sposare il suo amato. Nulla però potrà impedire all’amore di trionfare sui cattivi sentimenti che saranno giustamente puniti. Questa, in breve, la trama di un’opera che condensa in sé tutto il meglio delle commedie shakespeariane: finte morti, sospetti, intrighi, schermaglie amorose, scambi di persona, congiure. Un molto, per fare una sintesi estrema di questa divertentissima opera, che attraverso lo specchio del rumore si riflette e diventa, o ritorna, nulla.

In scena La Compagnia Gank (con Mariella Speranza, Antonio Zavatteri, Massimo Brizi, Roberto Serpi, Alex Sassatelli, Alberto Giusta, Melania Genna e Flavio Furno, che affronta un altro classico del teatro con uno spettacolo divertente ed emozionante e un cast collaudatissimo.

Info:
Teatro Regionale Alessandrino, tel. 0131 52266 (ore 9-13)
Biglietteria presso Caffè Marini (Alessandria), ore 17-19.

Il sindaco di Alessandria e il presidente del Tra invitano gli spettatori agli ultimi tre spettacoli della stagione teatrale offrendo una promozione speciale: acquistando due biglietti per ogni spettacolo, verrà offerto un ulteriore biglietto omaggio; gli spettatori già in possesso di due biglietti precedentemente acquistati potranno ritirare l'ulteriore omaggio presso la biglietteria: “La nostra città sta vivendo una situazione di particolare sofferenza; aprire una finestra sul palcoscenico per una boccata di divertimento e allegria può forse alleggerire la nostra quotidianità, attingendo da tre proposte di grande vivacità e divertimento, tre appuntamenti all’insegna della comicità e del teatro classico, da Plauto a Shakespeare”.

Gli spettacoli successivi:
Martedì 9 aprile, Politeama AlessandrinoIl sosia di lui di e con Paolo Cevoli
Monologo comico-storico in cui Paolo Cevoli veste i panni del meccanico Pio Vivadio detto Nullo. Segni particolari: un'incredibile somiglianza con il duce, che lo porterà a diventarne la sua controfigura. Tutto sembra procedere per il meglio, fino al fatidico 25 luglio 1943... Con la consueta ironia, Paolo Cevoli ci fa rivivere la Riccione balneare degli anni '30 e '40 tra politica, tradimenti, feste da ballo e tante “pataccate.“

Mercoledì 10 aprile, Cinema Teatro Ambra
Càsina da Tito Maccio Plauto, con Marina Thovez e Mario Zucca – Compagnia Ludus in Fabula
L’ultima commedia di Plauto riscritta per due attori che danno vita a storie di infedeltà coniugale, rivalità tra servi, tra genitori e figli, invidie tra amiche, piccoli dispetti che disegnano il trionfo del difetto umano. È l’opera in cui la maturità consacrata del poeta ci regala un intreccio senza “distrazioni” e una ricchezza umana insolita, che trae forza dalle passioni e dai sentimenti.
30/03/2013

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Droghe e alcol: impennata di consumo fra i più giovani
Case vuote, persone senza casa
Case vuote, persone senza casa
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Mostra veri corpi al Centro Congressi Alessandria
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Gioco d'azzardo: i conti non tornato
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano