Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Serie C - Coppa Italia

Alessandria, è qui la festa...finalmente! Tris alla Viterbese, la Coppa Italia è grigionera!

L'Alessandria soffre solo un tempo, poi il tris di Marconi nella ripresa chiude i conti e regala ai mandrogni la seconda Coppa Italia di C della loro storia, oltre all'accesso alla fase nazionale dei play off
ALESSANDRIA - La prima grande sorpresa della finale di ritorno si ha alla lettura delle formazioni: Vannucchi non riesce a recuperare, al suo posto Pop. 

L’Alessandria non si culla sul minimo vantaggio dell’andata e già al 4’ impegna Iannarilli in una parata alta sul cross di Celjak dalla linea di fondo; quattro minuti dopo Gonzalez innesca Marconi che prova il tiro da lontano senza centrare la porta. All’11’ però inaspettatamente la Viterbese pareggia i conti: c’è un intervento a centrocampo su un giocatore della Viterbese non fischiato dall’arbitro, la palla scorre sulla fascia ed arriva sulla trequarti a Baldassin che mette indietro rasoterra per Di Paolantonio bravissimo a mettere di sponda sul secondo palo eludendo l’intervento di Pop. La reazione dei grigi arriva al quarto d’ora con un tiro di Gonzalez deviato in corner e quattro minuti dopo con un bello scatto sempre della punta argentina che però si fa recuperare da Celiento che poi subisce fallo; ben più pericoloso il suggerimento per Nicco sulla destra al 25’, ma Peverelli ci mette una pezza anticipandolo in calcio d’angolo. C’è un primo break che serve ai giocatori per dissetarsi e agli animi per raffreddarsi dopo uno scontro oltre il verbale fra Marconi e Celiento che poco dopo viene travolto da Iannarilli in uscita costringendo i propri medici all’ingresso in campo.

L’Alessandria continua a premere ed al 33’ arriva un colpo di testa di Marconi su cross di Celjak dalla destra ma ancora una volta la mira non è delle migliori; esteticamente più bella ma altrettanto sballata la conclusione di Sestu poco dopo dal limite dell’area in mezza rovesciata. Al 35’ la Viterbese chiede un rigore per un intervento di Piccolo su Jefferson ma l’arbitro lascia proseguire, ed al 39’ in uno scontro fra numeri 14 Giosa riesce a fermare Baldassin come ultimo baluardo prima di Pop. Peverelli e Calderini rimediano due gialli per fermare due ripartenze dell’Alessandria che dopo molte situazioni simili ignora l’uomo a terra degli avversari e continua a giocare. Anche in conseguenza del molto tempo perso in quelle situazioni l’arbitro concede ben quattro minuti di recupero ma il punteggio non cambia e le squadre rientrano negli spogliatoi con i grigi sotto di una rete. 

La ripresa si apre con la Viterbese vicina al raddoppio quando uno scambio fra Calderini e Vandeputte mette quest’ultimo in condizione di concludere a rete ma il buon tempismo nell’uscita a terra di Pop evita guai peggiori, mentre poco dopo un tiro di Rinaldi da fuori area sibila un metro sopra la porta. I padroni di casa rispondono con un cross rasoterra di Celjak dalla destra per Gonzalez anticipato, poi ci pensa Iannarilli che con un miracolo in due tempi salva la propria porta da una conclusione ravvicinata di Nicco che aveva vinto un rimpallo. A cambiare le sorti della gara arriva però un regalo inatteso per i grigi: un calcio di rigore concesso giustamente per un fallo di mano di Sini su un cross dalla destra; si incarica della battuta Marconi e nonostante i tentativi di Iannarilli di innervosirlo non sbaglia e mette in rete il pareggio. Non passano nemmeno due minuti ed ancora il centravanti dell’Alessandria si rende protagonista di un gol da cineteca insaccando in rovesciata un cross dalla destra di Nicco completando il ribaltone. Con la Viterbese in chiara crisi psicologica l’Alessandria sfiora anche il tris ancora con Marconi che innesca bene Gatto ma all’ultimo un intervento di Rinaldi salva la porta prima che Peverelli spazzi l’area. Grazie anche all’ingresso di Mendez, Bizzotto e poco dopo anche De Sousa la Viterbese si riorganizza e comincia a premere per ottenere il pari: arrivano in rapida successione due calci d’angolo sul secondo dei quali Pop si lascia sfuggire la palla ma senza conseguenze. Gonzalez continua la sua giornata eufemisticamente non da ricordare con una conlusione debolissima fra le braccia di Iannarilli in una ripartenza, per fortuna dei grigi è più preciso Marconi che conclude un’azione cominciata da Sestu, rifinita da Nicco e conclusa dal centravanti dell’Alessandria che firma la sua personale tripletta con una mezza girata sul palo lontano. Marcolini gli concede la standing ovation sostituendolo con Fischnaller fra gli applausi del Moccagatta che poco prima aveva salutato allo stesso modo l’uscita di uno spento Gonzalez per Blanchard. Proprio allo scadere arriva il gol di Celiento che incorna su punizione ma l’arbitro annulla per fuorigioco: la festa dell’Alessandria non si interrompe e dopo quattro minuti di recupero al fischio finale la Coppa Italia si tinge di grigio.  


ALESSANDRIA - VITERBESE CASTRENSE 3-1

Reti: pt 11’ Di Paolantonio; st 14’ Marconi rig., 16’ e 36’ Marconi

Alessandria (4-3-3):
Pop 6; Celjak 6, Piccolo 6.5, Giosa 6, Barlocco 6; Nicco 6.5 (46’ st Ranieri ng), Gazzi 6, Gatto 6; Gonzalez 4.5 (38’ st Blanchard ng), Marconi 9 (40’ Fischnaller ng), Sestu 6.5. A disp. Ragni, Lovric, Sciacca, Gjura, Fissore, Usel, Bellazzini, Chinellato, Kadi. All. Marcolini
Viterbese Castrense (4-3-3): Iannarilli 6.5; Celiento 6, Rinaldi 6, Sini 5, Peverelli 6 (28’ st De Sousa ng); Baldassin 6.5 (23’ st Bizzotto ng), Di Paolantonio 6.5, Benedetti 6; Vandeputte 6 (23’ st Mendez ng), Jefferson 5, Calderini 5. A disp. Micheli, Cenciarelli, Mbaye, Zenuni, Sanè, Pini, Pandolfi, Atanasov, Mosti. All. Sottili 6.5

ARBITRO: Volpi di Arezzo 7

NOTE Giornata calda e soleggiata, campo in ottime condizioni. Ammoniti Celjak; Peverelli, Calderini. Angoli 3-3. Recupero pt 4’; st 4’. Spettatori 4800 circa.












 
25/04/2018
Fabrizio Merlo - sport@alessandrianews.it

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Bando Idealitu: aspettiamo le vostre idee!
Bando Idealitu: aspettiamo le vostre idee!
Commemorata la rivolta nel carcere di Alessandria
Commemorata la rivolta nel carcere di Alessandria
'GiocALMocca', per la festa finale coinvolti oltre 300 bambini delle scuole alessandrine
'GiocALMocca', per la festa finale coinvolti oltre 300 bambini delle scuole alessandrine
stralessandria2018 le immagini degli stands in piazza
stralessandria2018 le immagini degli stands in piazza
stralessandria2018 le immagini della corsa primo gruppo
stralessandria2018 le immagini della corsa primo gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa secondo gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa secondo gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa terzo gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa terzo gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa quarto gruppo
Stralessandria2018 le immagini della corsa quarto gruppo
Uffici comunali di via San Giovanni Bosco: criticità di igiene e sicurezza, ma anche strutturali
Uffici comunali di via San Giovanni Bosco: criticità di igiene e sicurezza, ma anche strutturali
Casa delle Donne: il Comune dice 3106 volte no
Casa delle Donne: il Comune dice 3106 volte no