Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Alessandria comune virtuoso nell'accoglienza, confermati i progetti per rifugiati

Il Comune proseguirà con attività di utilità sociale per rifugiati e richiedenti asilo. L'assessore Straneo ha assicurato che i bandi saranno pronti nel più breve tempo possibile, proprio per non perdere la continuità
ALESSANDRIA - I progetti SPRAR proseguiranno con un bando triennale, “A breve verrà pubblicato, per non perdere la continuità con ciò che è stato fatto negli ultimi diciotto mesi”. Lo ha confermato l'assessore Silvia Straneo alla festa natalizia delle realtà che hanno dato vita al primo anno e mezzo di Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, proprio sulla scorta delle esperienze positive che sono state 'certificate' a livello ministeriale.

Con il cambio di amministrazione non era automatica né scontata l'adesione del Comune di Alessandria al progetto di accoglienza e formazione dei migranti, gestito da APS Cambalache, Comunità San Benedetto al Porto e coop Coompany&. “Abbiamo deciso di continuare perché sono cittadini regolari a tutti gli effetti”, precisa l'assessore, “a cui è stata concessa la permanenza sul territorio nazionale per motivi umanitari”.

Trentacinque dei sessanta immigrati che hanno partecipato ai progetti (dall'artigianato all'agricoltura, sport, arte, teatro, educazione civica…) è riconosciuto lo status di rifugiato o l'asilo politico. Arrivano dall'Afghanistan, Pakistan, dall'Africa sub sahariana. Hanno in media dai 18 ai 25 anni. Fugati i timori di una interruzione ideologica dello SPRAR si può festeggiare, ricordando i risultati concreti di chi ha imparato un mestiere o solamente ha conosciuto un po' di più la cultura che li ospita e che li ha resi più autonomi.
Dopo diciotto mesi solo otto rifugiati sono però rimasti in provincia di Alessandria; venticinque hanno trovato o tentato fortuna al di fuori dei confini alessandrini, perfino all'estero. “Inutile negarlo”, chiosa l'assessore, “questi progetti oltre ad avere una importante valenza di integrazione e solidarietà hanno una grande ricaduta sul territorio: penso all'orto botanico e all'isola delle sensazioni”.

Alessandria, considerato un Comune 'virtuoso' in questo tipo di accoglienza più attiva, sotto varie forme – prima fra tutti quella statale – potrà investire nello SPRAR 650 mila euro all'anno per tre anni.
21/12/2017

Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus

Facebook


Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Uici, cinque posti letto per studenti fuori sede
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Grave episodio a Tortona
Grave episodio a Tortona
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Sindacati in piazza contro il Governo: tagli inaccettabili alle pensioni
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Ex Simple Minds trascinatori della festa di Capodanno
Inaugurato il Bosco Rotariano
Inaugurato il Bosco Rotariano
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Stefano Guala è l'imprenditore dell'anno
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
Io lavoro 2018: occasione straordinaria per far incontrare domanda e offerta
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!
Protesta sotto Palazzo Rosso: 194 volte senza paura!